Ultimi argomenti
» Dal 1 gennaio 2013 salari minimi giornalieri a 300 Baht in tutta la nazione
Gio 29 Set 2016, 16:15 Da crisrodrigo

» In thailandia la legge impone ai forestieri di portarsi dietro il passaporto in ogni momento
Sab 20 Feb 2016, 23:14 Da crisrodrigo

» Xanax usato come come droga per stupri, stop alle vendite da giugno
Mer 10 Feb 2016, 03:16 Da crisrodrigo

» Dal 1 gennaio 2016 "coprifuoco" notturno a Koh Samet
Mer 20 Gen 2016, 03:18 Da crisrodrigo

» I THAI SONO RAZZISTI ??
Ven 08 Gen 2016, 20:43 Da crisrodrigo

» Il generale thailandese che chiede asilo in Australia
Dom 13 Dic 2015, 00:37 Da crisrodrigo

» L'industria dello sfruttamento animale in Thailandia
Mer 09 Dic 2015, 03:08 Da crisrodrigo

» Guidare auto-motoveicoli in thailandia
Gio 05 Nov 2015, 15:34 Da crisrodrigo

» Acqua scadente nei distributori automatici
Mar 03 Nov 2015, 15:51 Da crisrodrigo

» Bombe a Bangkok
Mer 02 Set 2015, 01:30 Da crisrodrigo

» Raitalia per l'Asia e' ora disponibile solo in Alta Definizione, addio vecchio decoder
Mer 02 Set 2015, 01:11 Da crisrodrigo

» la parola "Farang" e' dispregiativa?
Lun 31 Ago 2015, 03:29 Da crisrodrigo

» Ministero della sanità avverte della diffusione della dengue
Mar 25 Ago 2015, 16:10 Da crisrodrigo

» Informazione VERA sulla Thailandia: meglio tardi che mai
Mar 18 Ago 2015, 15:31 Da crisrodrigo

» [VENDUTO]a Pattaya, VENDESI: Yamaha Spark RX135i,usato, immatricolato gen 2013, 7500km
Ven 10 Lug 2015, 02:30 Da crisrodrigo

» Nazisti in Thailandia? No, solo ignoranti
Ven 15 Mag 2015, 15:24 Da crisrodrigo

» Ambasciata Italiana a Bangkok e rete Consolare !
Gio 02 Apr 2015, 15:29 Da Robin

» Farnesina: avvisi particolari sul Colpo di Stato in Tailandia
Gio 02 Apr 2015, 15:28 Da Robin

» Jet ski,moto d'acqua,e le truffe che ne conseguono..come EVITARLE!
Gio 12 Mar 2015, 04:10 Da crisrodrigo

» Rinnovo della patente Italiana essendo "Residenti" in Thailandia x NON perderne la validita'.
Lun 20 Ott 2014, 15:39 Da crisrodrigo

» Acquistare o Vendere auto/motoveicoli
Ven 03 Ott 2014, 18:58 Da crisrodrigo

» Contro i preconcetti e la ristrettezza mentale di chi esprime certi tipi di giudizi su Pattaya
Mer 01 Ott 2014, 11:03 Da crisrodrigo

» Patente di guida per auto e moto veicoli valida in thailandia
Sab 13 Set 2014, 15:05 Da crisrodrigo

» Arrestati falsari di passaporti con sede a Bangkok
Ven 05 Set 2014, 20:49 Da crisrodrigo

» Il sistema dei duplici prezzi
Gio 04 Set 2014, 17:01 Da crisrodrigo

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Logo100

Logo100

Logo100

Like/Tweet/+1

Meteo

Meteo

ALLARGA

Pattaya Pattaya Song
Pattaya, Pattaya Song - Lou Deprijck

Ora Locale
Convertitore di Valuta
Mappa

Pattaya Map
Webcams

Webcams

Prezzi Carburanti
Pattaya Photo Guide
Pattaya Photo Guide

Riaperta (forse troppo presto) la spiaggia Ao Phrao a Koh Samet

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

300713

Messaggio 

5mila litri di greggio inquinano il mare di Koh Samet




lunedi' 29 luglio 2013
Ammonterebbe a circa 5mila litri la quantità di petrolio che sta inquinando le acque della bella isola thailandese di Koh Samet
[ Lettura completa ]

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividere questo articolo su : Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Riaperta (forse troppo presto) la spiaggia Ao Phrao a Koh Samet :: Commenti

Messaggio il Mar 30 Lug 2013, 12:27  crisrodrigo

lunedi' 29 luglio 2013
Secondo la compagnia nazionale PTT Global Chemical, che è impegnata nel massiccio sforzo di ripulitura, un totale di 500 militari è al lavoro lungo la spiaggia di Ao Phrao, l’unica sul lato occidentale dell’isola..

Dalla spiaggia colpita, che ospita tre resort di fascia medio-alta, tutti i turisti presenti sono stati evacuati. È però prevedibile che l’isola, a due ore e mezza da Bangkok e meta di sempre più turisti stranieri oltre che di residenti, soffrirà un crollo degli arrivi man mano che continuerà l’opera di ripulitura, per la quale la PTT non è ancora in grado di specificare i tempi.
[ Lettura completa ]

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mar 30 Lug 2013, 12:36  crisrodrigo

29 luglio 2013
La Thailandia rischia di trovarsi di fronte a un gigantesco disastro ecologico, con una chiazza di 50mila litri di petrolio fuoriuscita e dispersa in mare, nel Golfo di Thailandia.
La perdita sarebbe avvenuta durante il trasferimento dell'oro nero da una petroliera a un oleodotto.
[ Lettura completa ]

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mar 30 Lug 2013, 12:41  crisrodrigo

29 luglio 2013
50 tonnellate di greggio pari a 50 mila litri sono state disperse in mare nella Thailandia orientale e nel giro di due giorni hanno raggiunto 20 km di spiaggia nella baia di Ao Phrao nel Parco protetto Khao-Laem-Yah Koh Samet.

Greenpeace avverte che la perdita è enorme e lancia l’appello alla Thailandia per mettere fine alle trivellazioni le Golfo. Ha detto Ply Pirom membro dell’associazione ambietalista:
Il golfo della Thailandia è sotto minaccia continua delle maree nere a causa dei continui trasporti delle petroliere nei punti di rifornimento e si contiano negli ultimi 30 anni otre 200 perdite consistenti di greggio.
[ Lettura completa ]

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mar 30 Lug 2013, 13:02  crisrodrigo




foto in basso= come era prima

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mar 30 Lug 2013, 15:52  Tiziano

cerchiata in ROSSO Ao PRao dove il greggio si e' sparso :

[img][/img]

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Gio 01 Ago 2013, 16:06  Tiziano

Un paio di MODI per ripulire le acque dal petrolio ci sarebbe:



http://norsorex.at/

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Sab 03 Ago 2013, 14:11  crisrodrigo

...
L’associazione ecologista Greenpeace, oltre a ricordare che la fuoriuscita è solo uno dei più di 200 sversamenti verificatisi in acque thailandesi negli ultimi tre decenni, ha inviato un team di esperti per documentare l’impatto ambientale dell’incidente, in particolare nella zona del Parco Marino Nazionale che comprende Koh Samet. Greenpeace, secondo cui la quantità di petrolio finito in mare potrebbe in realtà essere ben più di 50 mila litri, chiede che la PTT sia considerata finanziariamente responsabile per le spese di ripristino dell’ambiente naturale e sta mobilitando l’opinione pubblica attraverso una petizione online.
...
[ Lettura completa ]

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Mar 20 Ago 2013, 19:09  crisrodrigo

17 agosto 2013
Secondo il dipartimento di controllo dell'inquinamento, che martedi' scorso ha raccolto campioni di acqua marina attorno a Koh Samet, il livello di idrocarburi totali del petrolio e' 200 volte superiore rispetto allo standard accettato di 0,5 microgrammi per litro;
i livelli di mercurio rilevati il 3 agosto ad Ao Phrao (ovest dell'isola) attestati a 2,9mg per litro, 0,25 ad Ao Tub Tim (est dell'isola): il valore standard accettabile e' fissato a 0,1 microgrammi per litro.

fonte http://www.nationmultimedia.com/national/Contamination-in-and-around-Koh-Samet-causing-conc-30212836.html parzialmente tradotto ed adattato da me

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Sab 24 Ago 2013, 13:17  crisrodrigo

24 agosto 2013
"Le acque ad Ao Phrao non sono ancora balneabili", questo ha detto ieri alla stampa Wichien Jungrungruang, direttore generale del dipartimento per il controllo dell'inquinamento.
Questa informativa giunge a seguito dei risultati del quarto ciclo di test, nel quale sono state rilevate sostanze chimiche pericolose come arsenico, cadmio, mercurio, tracce di idrocarburi policiclici aromatici e di idrocarburi totali del petrolio.

fonte http://www.nationmultimedia.com/national/Carcinogenic-chemicals-still-prevalent-in-Ao-Phrao-30213346.html stralcio tradotto ed adattato da me

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Sab 02 Nov 2013, 13:06  crisrodrigo

2 novembre 2013
La spiaggia Ao Phrao a Koh Samet e' stata riaperta ieri al pubblico, circa tre mesi dopo essere stata chiusa perche' colpita da una fuoriuscita di petrolio: recenti tests condotti dal dipartimento per il controllo dell'inquinamento hanno indicato che le acque marine della baia sono sicure.
La professoressa Renu Vejaratpimol, associato della Silpakorn University ha sollevato il dubbio che le autorita' abbiano affrettato la riapertura della spiaggia per aiutare l'azienda responabile della fuoriuscita: "quanto prima la baia riapre, meno la PTTGC dovrà pagare a titolo di risarcimento" ha detto, "la fuoriuscita di petrolio ha avuto luogo solo tre mesi fa, son necessari tests piu' dettagliati per stabilire se la baia e' davvero a posto".
Jaturas Iamworanirun, presidente dell'associazione pescatori di Rayong ha fatto sapere che anche la scorsa settimana ha trovato un gran numero di cannolicchi morti su una spiaggia a Samet , prova che l'ambiente sull'isola non si e' completamente ripreso: "Vorrei consigliare i turisti di farsi visitare da un medico e ottenere un certificato nel caso sviluppino eruzioni cutanee dopo aver fatto il bagno in Ao Phrao: dovrebbero poi intentare una causa contro le autorita' per la fretta con la quale e' stata riaperta la spiaggia," ha detto.

La fuoriuscita di petrolio ha avuto un effetto terribile per il settore turistico dell'isola di Samet: Pisanu Kemapan, presidente dell'associazione albergatori e ristoratori dell'isola ha detto ieri che si contano solo il 20% di presenze rispetto al "tutto esaurito" dello stesso periodo dell'anno scorso.

fonte http://www.nationmultimedia.com/national/Questions-raised-over-rush-to-reopen-Ao-Phrao-30218541.html riassunto, tradotto ed adattato da me

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio Oggi a 07:47  Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum