Ultimi argomenti
» Dal 1 gennaio 2013 salari minimi giornalieri a 300 Baht in tutta la nazione
Gio 29 Set 2016, 16:15 Da crisrodrigo

» In thailandia la legge impone ai forestieri di portarsi dietro il passaporto in ogni momento
Sab 20 Feb 2016, 23:14 Da crisrodrigo

» Xanax usato come come droga per stupri, stop alle vendite da giugno
Mer 10 Feb 2016, 03:16 Da crisrodrigo

» Dal 1 gennaio 2016 "coprifuoco" notturno a Koh Samet
Mer 20 Gen 2016, 03:18 Da crisrodrigo

» I THAI SONO RAZZISTI ??
Ven 08 Gen 2016, 20:43 Da crisrodrigo

» Il generale thailandese che chiede asilo in Australia
Dom 13 Dic 2015, 00:37 Da crisrodrigo

» L'industria dello sfruttamento animale in Thailandia
Mer 09 Dic 2015, 03:08 Da crisrodrigo

» Guidare auto-motoveicoli in thailandia
Gio 05 Nov 2015, 15:34 Da crisrodrigo

» Acqua scadente nei distributori automatici
Mar 03 Nov 2015, 15:51 Da crisrodrigo

» Bombe a Bangkok
Mer 02 Set 2015, 01:30 Da crisrodrigo

» Raitalia per l'Asia e' ora disponibile solo in Alta Definizione, addio vecchio decoder
Mer 02 Set 2015, 01:11 Da crisrodrigo

» la parola "Farang" e' dispregiativa?
Lun 31 Ago 2015, 03:29 Da crisrodrigo

» Ministero della sanità avverte della diffusione della dengue
Mar 25 Ago 2015, 16:10 Da crisrodrigo

» Informazione VERA sulla Thailandia: meglio tardi che mai
Mar 18 Ago 2015, 15:31 Da crisrodrigo

» [VENDUTO]a Pattaya, VENDESI: Yamaha Spark RX135i,usato, immatricolato gen 2013, 7500km
Ven 10 Lug 2015, 02:30 Da crisrodrigo

» Nazisti in Thailandia? No, solo ignoranti
Ven 15 Mag 2015, 15:24 Da crisrodrigo

» Ambasciata Italiana a Bangkok e rete Consolare !
Gio 02 Apr 2015, 15:29 Da Robin

» Farnesina: avvisi particolari sul Colpo di Stato in Tailandia
Gio 02 Apr 2015, 15:28 Da Robin

» Jet ski,moto d'acqua,e le truffe che ne conseguono..come EVITARLE!
Gio 12 Mar 2015, 04:10 Da crisrodrigo

» Rinnovo della patente Italiana essendo "Residenti" in Thailandia x NON perderne la validita'.
Lun 20 Ott 2014, 15:39 Da crisrodrigo

» Acquistare o Vendere auto/motoveicoli
Ven 03 Ott 2014, 18:58 Da crisrodrigo

» Contro i preconcetti e la ristrettezza mentale di chi esprime certi tipi di giudizi su Pattaya
Mer 01 Ott 2014, 11:03 Da crisrodrigo

» Patente di guida per auto e moto veicoli valida in thailandia
Sab 13 Set 2014, 15:05 Da crisrodrigo

» Arrestati falsari di passaporti con sede a Bangkok
Ven 05 Set 2014, 20:49 Da crisrodrigo

» Il sistema dei duplici prezzi
Gio 04 Set 2014, 17:01 Da crisrodrigo

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Logo100

Logo100

Logo100

Like/Tweet/+1

Meteo

Meteo

ALLARGA

Pattaya Pattaya Song
Pattaya, Pattaya Song - Lou Deprijck

Ora Locale
Convertitore di Valuta
Mappa

Pattaya Map
Webcams

Webcams

Prezzi Carburanti
Pattaya Photo Guide
Pattaya Photo Guide

I vicini di casa

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Lun 05 Dic 2011, 23:47

il prologo di questo racconto e' leggibile qui http://amicidipattaya.forumc.net/t80-uomo-avvisato-i-vicini-di-casa

Appena trasferitomi in thailandia alloggiai in una stanza di residence ad affitto mensile: ero consapevole che i quattro piani senza ascensore e l'impossibilita' di cucinarmi qualcosa di piu' di una scodella di noodles rapidi alla lunga mi avrebbero stufato ma il grosso contributo alla mia dipartita da quel posto lo diedero gli schiamazzi a tutte le ore e la presenza di un bombolone di gas con annesso fornello sul terrazzo confinante al mio, che oltre ad essere un'infrazione al regolamento dello stabilimento (pericoloso) era anche fonte perenne di intensi fumi di cottura di cibi speziati.
In pratica non potevo tenere la finestra aperta o stendere il bucato ad asciugare (le camicie al peperoncino non sono ancora diventate una moda).
Le mie lamentele presso il manager furono liquidate con una di quelle solite facce da ebeti con ghigno prestampato; per non perdere la caparra dovevo avvisare con trenta giorni di anticipo che me ne sarei andato, rimasi quindi un mese oltre il punto di rottura.

p..s. avevo delle foto di quel posto, ma erano dentro ad un notebook che... (a seguire)

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Lun 05 Dic 2011, 23:50

A giudicare dai tipi di involucri presenti nei bidoni dei rifiuti era ovvio che anche nel residence dove mi trasferii qualcuno cucinava, poi se a gas, piastra elettrica o microonde non lo so, ma anche li' il regolamento recitava (tra le altre cose) un generico NO COOKING. Forse per la posizione strategica della stanza che avevo potuto scegliere (nessun terrazzo confinante), di "nuvole di gas" dalla mia finestra non ne entravano;
c'era pero' un deposito di acque minerali nelle immediate vicinanze, e 20 ore su 24 rumore di movimento e gas di scarico di automezzi pesanti, con annesse cantate stonate, alterchi e risse tra camionisti semi-ubriachi in attesa del loro carico.
Un'altra cosa fastidiosa era che, alcuni dei condomini spostavano i motoveicoli gia' parcheggiati e "lucchettati" ammassandoli uno sull'altro per ricavare un po di spazio per infilarci il loro (30 metri piu' in giu' c'era spazio);
e poi ....i cani
tanti cani
troppi cani,
davanti al residence e lungo tutta quella sooy;
cani che, attenzione, non sono tutti randagi, hanno "padroni" che ogni tanto gli buttano qualche avanzo di cibo con la pretesa di ottenere in cambio un servizio di vigilanza per casa loro... (e' cosi' che alcuni thai svolgono il ruolo di padrone di animale domestico).

p.s. anche di questo posto avevo delle foto, anch'esse archiviate dentro a quel notebook che... (sempre a seguire)

p.p.s. poco piu' di un'anno dopo che lasciai questo residence mi capito' di vedere una news al telegiornale, riguardava un'incendio avvenuto in una di quelle stanze... ricordo bene che la telecamera inquadro' un fornelletto elettrico che sembrava essere stato l'innesco della sfiorata tragedia, che se ricordo bene causo' 1 solo ustionato... forse se cucinava col bombola a gas non sarebbe divampato, o forse avrebbe fatto saltare tutto il palazzo... bom

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Lun 05 Dic 2011, 23:51

Appurato che vivendo in residences e condomini certe situazioni non erano evitabili, tanto valeva almeno risparmiare qualche soldino.
Mi trasferii in una stanza non arredata (comprai io il mobilio) a est della สุขุมวิท Sùkhùmwìt, in un'isolato popolato quasi esclusivamente da indigeni, che per uno come me significa aspettarsi comportamenti civico-sociali molto al di sotto del sopportabile;
tutto sommato non fu' piu' di tanto un "salto in basso": gli schiamazzi e gli odoracci come nel primo residence, il parcheggio "compresso" e una miriade di cani come nel secondo, i bidoni della spazzatura sottodimensionati (oppure la quantita' di rifiuti che e' sproporzionata), la posta che ogni tanto spariva, qualche furtarello di abiti appesi ad asciugare e un paio di motorini (dei vicini) rubati, il tutto condito da una maggior percezione della sensazione di essere un ospite indesiderato, e, soprattutto in ore notturne, di essere un bersaglio per le bande di scippatori, con conseguente azzeramento delle uscite a piedi, e comunque in scooter vista a 360gradi e fermarsi solo se necessario.
E' un sentimento che si concretizza quando ci si rende conto che si puo' agevolmente reclutare uno scassinatore per farsi aprire la porta di una stanza di cui non si hanno le chiavi, sapendo gia' che non ci sara' chi si domanda e fa controlli sul perche' non si hanno le chiavi e di chi e' quella stanza (operazioni che in genere spetterebbero a personale di reception e vigilanza).

p.s. anche di questo posto avevo delle foto, anch'esse archiviate dentro a quel notebook che... (sempre a seguire)
p.p.s. forse in qualche cassetto di ufficio di polizia c'e' un cd-rom di foto di danneggiamenti...

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Lun 05 Dic 2011, 23:52

Di cani ce n'erano tanti (specie di notte) anche nel residence dove alloggiai per un breve periodo: 3 mesi dovevano essere (il tempo di sistemare alcune cosette) e 3 mesi furono.
In quel periodo avevo situazioni personali che non mi facevano chiudere occhio e mi ero spostato la' alla ricerca di un barlume di tranquillita',
ma ecco invece cosa trovai:
una completa mancanza di privacy, i miei dati personali e il numero della camera furono divulgati a qualsiasi persona che si presentasse alla reception, la manager agevolo' una perquisizione illegale (e senza il mio consenso) nella mia camera, lo staff che apriva col la chiave passpartout la porta della camera con la scusa di venir a fare le pulizie (che non erano incluse nel pacchetto),
poi,
mi fu portato via lo scooter, in pieno giorno, era parcheggiato a 5 metri dalla porta sul retro del residence, purtoppo 1 metro oltre la parte inquadrata dalle telecamere di sicurezza (spazio completamete occupato dall'auto della manager), ma quella porta di giorno era spesso aperta e dal bancone del bar quella zona era visibile, abbastanza da poter notare 2 ragazzini che caricano 90 kg di scooter sul cassone di un pick-up con alla guida una donna... ma apparentemente nessuno dello staff noto' nulla.

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Lun 05 Dic 2011, 23:53

e inoltre...
mi fu rubato il notebook: nessun segno di scasso su finestre (era il quarto piano) ne' sulla porta, anche in questo caso le telecamere a circuito chiuso non arrivavano ad inquadrare tutto ma solo le scale e come al solito, nonostane il continuo viavai di un numero di donne delle pulizie esagerato rispetto alla quantita' delle camere, nessuno disse di avere visto movimenti anomali in quelle 12 ore che ero stato assente: la manager spergiuro' che era il primo episodio di furto che accadeva nella struttura e si fece garante dell'integrita' comportamentale del suo staff, quando invece non era' cosi', anzi, parlando coi negozianti nelle vicinanze venni a sapere che i furti di apparecchiature elettroniche ai danni degli ospiti di quel posto erano frequenti e che a loro dispiaceva non tanto il gesto del rubare ma quanto il fatto che il forestiero dopo la sottrazione indebita lasciava l'alloggio e a loro veniva a mancare un cliente per la lavanderia o il ristorante o il massaggio.
Nemmeno il check-out fu gradevole: i conti di luce e acqua erano stati elevati anche nei primi due mesi, ma quelli degli ultimi 30gg furono addirittura superiori, il che era assurdo, considerando che negli ultimi 20gg soggiornavo gia' altrove e la camera era vuota e con le utenze scollegate...
e come ciliegina, la manager mi presento' una fattura che non teneva conto delle 2 mesilita' di caparra versate il giorno del check-in, 3 mesi prima...
insistette con arroganza tipica thai che non le risultava nessuna caparra versata...
fino a che le spiaccicai sulla scrivania la ricevuta e la cifra corretta, promettendole anche una pessima pubblicita', e me ne andai.
Alla fine di tutto, la cosa che mi fece piu' schifo fu questa: c'era un tedesco che risultava essere una specie di direttore, anche lui fece la parte di quello che cadeva dalle nuvole quando gli raccontai dei furti che avevo subito, si rese disponbile a farmi visionare le registrazioni della CCTV (ben sapendo che non ci avrei visto niente) e poi scoprii che 'sto viscido era il marito di quella imbrogliona della manager...
questo e' il posto sopradescritto http://www.maxxplace.com/

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Lun 05 Dic 2011, 23:55

mi trasferii allora in una stanza vuota (avevo gia' tutto) in quel di นาเกลือ nàagklüüa, in un caseggiato molto molto rustico di otto unita', a poche centinaia di metri dalla spiaggia วงศ์อมาตย์ wóngàmàat.
l'affito era veramente basso, pero' la padronazza di casa (una zitella 50 enne cino-thai) sovrapprezzava le bollette di elettricita' e acqua...
...l'acqua, quando c'era: passavano con un pick-up e megafono ad avvisare che sarebbe mancata dalle-alle, solo che io un megafono chiaramente udibile non l'ho mai sentito neanche in italia, figuriamoci qui, tra lingua straniera, microfono troppo in bocca, voce nasale e speakers tenuti insieme con fil di ferro e nastro adesivo;
insomma rimasi spesso a secco dalla mattina al tardo pomeriggio e siccome io non mi lavo a scodellate e non ho mai tenuto bidoni in bagno ero quello che risentiva prima di tutti del disguido, poi succedeva che la pompa che mandava l'acqua al caseggiato non aveva un sistema di rilevamento del "secco", quindi continuava a girare a vuoto fino a che saltava la termica e quando la rete idrica ridava l'acqua, la pompa era ancora dormiente, fino a che io tempestavo di telefonate la padrona di casa perche' venisse a schiacciare il bottone dello start (era in una scatola con lucchetto Rolling Eyes ), e quando il liquido finalmente raggiungeva le abitazioni, i vicini (tutti thai) che non avevano alzato il telefono si mettevano in contemporanea a riempire i bidoni che avevano svuotato durante la giornata, ed io, che abitavo all'interno 1 ma ero quello piu' a valle della tubazione dovevo aspettare che avessero finito di riempirli per avere qualcosa di piu' di uno sputacchio per farmi una doccia.

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Lun 05 Dic 2011, 23:57

anche qui la cottura di roba speziata era una grossa scocciatura: a tutte le ore, giorno e notte c'era qualcuno che friggeva, arrivavano sventagliate di fumo da non riuscire a tenere gli occhi aperti, mettere i panni ad asciugare senza beccarsi l'inamidata al peperoncino era un terno al lotto.
io poi fortunello avevo quello dell'interno 2 che prima di affogarla in bollente olio di palma teneva la carne ad essiccare davanti a casa (potete immaginare quante decine di mosche che ci ronzavano sopra), stesa sulla grata anteriore di un ventilatore, smontata e piazzata su una sedia, che neanche a farlo apposta veniva messa a 1 metro dalla mia porta, ben oltre la linea immaginaria che divideva il loro davanzale col mio;
loro davanzale che era occupato da 15 tra ciabatte e scarpe spaiate, vari vasi di piante non curate, la carcassa di una bobina di cavi elettrici da alta tensione (coricata a mo' di tavolino), 3 scooter e un cane malandato...
per cui si sentivano il diritto di sconfinare e buttare cartacce dalla mia parte.
i cani: porca miseriaccia boia i cani...
una decina stazionanti (e di notte aggressivi) tra l'edificio e la strada principale (150 metri), anche di piu' nella strada che portava al mare;
quindi, vuoi per i cagnacci, vuoi perche' qualcuno aveva messo un cancello (abusivo?) di sbarramento alla scorciatoia per la spiaggia (e quindi i 500 metri diventavano 1,6km), l'idea di andare al mare a piedi non si concretizzo' mai.

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Lun 05 Dic 2011, 23:59

essendo stato derubato del notebook pochi giorni prima di trasferirmi in questo posto, rimasi senza quella apparecchiatura un mesetto, poi finalmente ne comprai uno nuovo...
non feci in tempo a caricargli su tutti i programmi che uso di solito che vennero i ladri e me lo portarono via, insieme anche ad un vecchio cellulare che usavo da muletto e la fotocamera digitale, piu' qualche altro oggetto di scarso valore commerciale;
entrarono dal retro, scavalcando il muro di 2 metri e forzarono la porta.
chiamai la padrona di casa che venne a vedere e fece la guardia alla stanza forzata (c'era ancora la tv lcd da poter portare via) per tutto il tempo che io mi assentai per andare a fare la denucia: non si degnarono nemmeno di mandare una pattuglia a vedere.
i vicini di casa coi quali avevo una parete in comune dissero di non avere visto ne' sentito nulla, erano apparentemente gia' a dormire all'orario della telenovela (la moglie e il nipotino) o al lavoro (il marito), 4 ore prima del solito turno, non rientro' per un paio di giorni,
ma quando torno' e per una settimana intera tutte le sere c'era un party davanti casa loro (ma i rifiuti davanti alla mia): mangiate e bevute (pagate con chissa' quale entrata extra), schiamazzi notturni e grida da ubriachezza molesta fino all'alba.

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Mar 06 Dic 2011, 00:00

un paio di giorni dopo l'irruzione, mentre ero da solo nel silenzio della mia camera, in un momento di nervosismo mi venne da gridare ขโมย kh-móoy (ladri!): la vicina di casa si senti' chiamata in causa e rispose คุณบ้า kùnbàa (sei matto). se io sento urlare la parola "biondo!", mica rispondo...
durante una delle festicciole che si tennero successivamente al furto mi misi a sbirciare dalle persiane ed origliare, sperando di carpire qualcosa: uno degli invitati sembrava inquieto e guardando in direzione della mia finestra chiedeva al vicino se era preoccupato.... la risposta fu' : "non ci sono le prove" ไม่มี หลักฐาน* maimìi hlakthàan
in realta' delle prove ce ne potevano essere.

nelle settimane a seguire presi la precauzione di spegnere le luci ed il motore dello scooter ad una 70ina di metri da casa quando rientravo, arrivavo cosi' per inerzia fino alla porta senza fornire un preavviso luminoso e troppo rumoroso: in due occasioni fui ad un paio di secondi dal beccarlo armeggiare con la serratura della mia porta (il lucchettone dondolava e pesante come era ci sarebbe voluta la Bora per farlo muovere senza toccarlo, e lui che stazionava a 3 passi di distanza, in cortile a scaccolarsi il naso)

*forse un giorno' diro' come mai sapevo il significato di หลักฐาน, una parola non esattamente tra le prime che uno straniero generalmente impara.

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Mar 06 Dic 2011, 00:01

aggiustata e rinforzata la porta sul retro, passo' un po' prima che decidessi di ricomprare un notebook (oggetto cosi' appetito da essermene stati rubati 2 in neanche 2 mesi).
acquistai pero' un forno a microonde (in superofferta 2500baht),
solo che i vicini di casa non lo sapevano che si trattava di tale oggetto, mi videro rientrare con uno scatolone dentro ad un sacchetto senza logo e probabilmente pensarono che avessi comprato un nuovo pc...
risultato: 2 nuove irruzioni in due giorni (consecutivi), la seconda delle quali col ladro ancora dentro al mio rientro, solo che il tempo di aprire il lucchetto della porta davanti e lui se n'era gia' scappato nella foresta sul retro.
questa volta la polizia venne, constato' i danni, tecnicamente non era stato rubato nulla, ma avevo la copia della denuncia del furto del mese prima e gliela mostrai: andarono loro a bussare dai vicini, che, come nel primo episodio, anche queste 2 ultime volte erano andati stranamente a letto con le galline (moglie e bimbo) o non erano rientrati da 36 ore (il marito);

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Mar 06 Dic 2011, 00:03

dopo la seconda irruzione il vicino non si fece vivo per tre settimane, vennero un paio di volte dei suoi colleghi มอร์เตอร์ไซค์รับจ้าง mòotösairapdjàang (taxymotorcycle) a farsi dare dalla moglie vestiti puliti portando quelli sporchi, pantaloni compresi, che furono messi a stenderere in una zona a me visibile ed erano evidenti i segni di cadute multiple, compatibili con una rapida scavalcata di muro e fuga nella foresta buia.
uno innocente che motivo avrebbe di non rientrare a casa se non far passare il tempo per guarire dalle ferite che si e' fatto scappando ...
a questo punto mi fu proposto dalla polizia di firmare una denuncia nella quale io dichiaravo di avere visto il vicino di casa scappare dal retro, a seguito della quale sarebbe stato emesso un mandato di arresto e una volta scovatolo (una semplicissima indagine presso la compagnia di taxi che sarei stato in grado di fare anche io...) metterlo in galera (per quanto?!); era gia stato stilato il documento, le generalita' del tizio furono fornite dalla padrona di casa, che in quanto locatrice era in possesso di fotocopia di documento di riconoscimento e che forse sentiva di avere un poco la coscienza sporca (il motivo lo racconto in seguito) al punto di collaborare in modo apparentemente oltre il dovuto: ammetto che la tentazione fu forte, ma avendo lasciato il ladro una dozzina di ditate sui vetri della finestre che aveva smontato per infilare il martinetto meccanico (col quale abbattere al porta) bastava che confrontassero le impronte, che da che mondo e' mondo sono una prova migliore di una testimonianza...
no, in thailandia no.
andai per 3 volte ad incontrare gli investigatori (ad orari assurdi e con attese interminabili), portandogli i vetri imbustati e sigillati: niente da fare, non ne volevano sapere....
la denuncia non la firmai.

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Mar 06 Dic 2011, 00:04

venni a conoscenza del fatto che in quella stanza prima di me ci aveva abitato un'altro straniero (che aveva pagato sei mesi di affitto anticipato e fatto installare la cable tv), ma che dopo meno di 2 mesi se ne era andato perche' vittima di ripetuti furti.
a quel punto scatto' in me la molla del paladino dei farang truffati;
invece di ricomprare un notebook presi un computer fisso e con la differenza di prezzo ci pagai l'installazione di una gabbia di ferro a protezione del retro della camera.
feci poi delle messe in scena, come ad esempio uscire con trolley, passaporto e biglietti aerei in mano... per rincasare 2 ore dopo.

tempo due mesi e i vicini di casa dell'interno /2 impacchettarono i loro stracci e nottetempo se ne andarono (senza saldare i conti, a detta della padronazza di casa).
i motivi della dipartita li posso ipotizzare...
-da me non si riusciva piu' a rubare
-il bambino che mandavano a caccia di elemosine lungo la sooy tornava a mani vuote (dopo un episodio di tentato scippo e pestaggio ai danni di una cliente del residence vicino, di turisti di passaggio in quella zona non se ne vedevano quasi piu', e il tedesco milionario della megavilla di fronte che era solito elargire 100baht per un sorriso era rientato in germania).

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Mar 06 Dic 2011, 00:06

senza i vicini di casa piu' prossimi, con le inferiate, il pc , stavo finalmente un po' tranquillo, anche se rimaneva il problema cani e ne era nato un'altro, una baraccopoli in lamiera sbucata dal nulla nel terreno retrostante; si trattava degli "alloggi" degli operai (e delle loro famiglie) addetti alle costruzioni dei palazzoni che stavano sbucando come funghi in quella zona:
qualche schiamazzo notturno e un tentato omicidio di una donna, sventato da un (maldestro) intervento di polizia (chiamata da me).

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

spari nel buio

Messaggio  crisrodrigo il Mar 06 Dic 2011, 00:07

dopo 15 minuti continuati di urla strazianti di donna decisi di arrampicami sul muro sul retro e guardare...
3 uomini stavano malmenando pesantemente una donna che era tenuta bloccata a turno: alche' visto che per le vicende passate avevo il numero di cellulare della polizia di pattuglia della zona, chiamai, e quando arrivarono (in dieci minuti) in 2 su una moto a lampeggianti accesi io ero sulla porta di casa... 10 secondi per spiegare dove stava accadendo il pestaggio e quello dietro tira fuori la pistola, poi partono in moto e comincia subito a sparare in tutte le direzioni nel buio...
passa mezz'ora e tornano trascinando uno gia' ammanettato...
mentre aspettano che arrivi il pick-up per portarlo in caserma mi dicono che gli altri 2 li han persi ma che quello che han beccato senza ancora che gli avessero detto di cosa era sospettato si dichiarava innocente, e che stava scappando cosi', perche' lui quando sente la polizia scappa a prescindere, il che potrebbe far pensare ad un immigrato clandestino birmano, laotiano o cambogiano: pare invece (dico pare perche di quella vicenda non ho saputo piu' nulla) che buona parte della manovalanza che alloggiava la' fosse thai, almeno cosi' mi disse la padronazza di casa che era proprietaria anche del terreno dove era spuntata la baracccopoli, contenta che per il periodo di loro permanenza avrebbe risparmiato sulle spese di annuali di deforestazione del terreno.

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Mar 06 Dic 2011, 00:08

l'interno /2 rimase sfitto qualche mese, poi venne a starci una thai sui 25 anni (o giu' di li).
non era fastidiosa, non cucinava, non aveva nemmeno la tv, dalle 5PM alle 3AM non c'era quasi mai, quando c'era dormiva o parlava al cellulare, riceveva sporadiche visite da un paio di ragazzotti thai (uno alla volta) che la venivano a prendere, raramente venivano fatti accomodare dentro (un materasso senza il letto e una cassettiera di plastica, non c'era altro).
per una volta avevo un vicino di casa ottimale,
l'unico timore che avevo era che
un giorno mi sarei potuto trovare davanti casa
quella o quelle persona/e
alla/e quali lei diceva
al telefono e in lingua inglese
di essere a "Korat in home mama,alone in my room"...
e che
per quella sorta di solidarieta' tra forestieri (che esiste meno di quello che si possa credere)
questa/e persona/e
poteva/no finire per chiedermi
se la sua/loro ที่รัก tìirak
era brava come raccontava al telefono.

fortunatamente non accadde mai, dopo 13 mesi lasciai quell'alloggio, mi trasferii in una casa vera, dentro ad un villaggio con sbarra e custodi all'ingresso.

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Mar 06 Dic 2011, 00:10

andando a vivere in un วิลเลจ (la traslitterazione fonetica usata per la parola inglese "village") mi sarei aspettato di non dover piu' avere a che fare con certi tipi di vicini di casa;
era piu' che altro una speranza, volevo credere che
case che costano dai 1.2 milioni di baht fino a 3.5 milioni potessero risultare meno accessibili a persone con scarsissimo senso civico...
e ovviamente mi sbagliavo, perche':
a. per avere 1,2 milioni di baht non e' obbligatorio essere educati.
b. esistono i mutui, con otto/diecimila baht al mese un thai puo' permettersi una casa in questo villaggio.
c. stando in affitto in dieci per casa, a 1-1200 baht a cranio possono permettersi l'affitto mensile,
d. ci sono anche negozi (che costano decisamente meno) trasformati in abitazioni.
e. i forestieri che per quieto vivere diventano maleducati (se gia' non lo erano di loro).
f. quelli che hanno avuto la casa in regalo.

continua...

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Gio 05 Lug 2012, 19:37

appena venni ad abitare in questo villaggio mi venne consegnato un ciclostilato scritto sia in thai che in inglese che recitava piu' o meno cosi': non lasciare sacchi dell'immondizia fuori dalla proprieta', se si portano cani al di fuori della proprieta' tenerli al guinzaglio.
non ho dovuto fare molti passi per scattare queste due foto



continua...

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  tagete il Ven 06 Lug 2012, 02:09

Deve essere veremente difficile convivere con i thai.
Descrivi un'epopea infinita!

tagete

Data d'iscrizione : 11.02.12
Località : Piemonte
Valutazione : 12
Messaggi : 49

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Ven 06 Lug 2012, 20:59

e' anche vero che non e' sempre facile cogliere l'attimo giusto per portare via la spazzatura, considerando che gia' a meta' mattina la situazione in zona bidoni era questa
ciononostante io che non ho doti superiori alla media sono in grado di annodare il sacco pieno e tenerlo in cortile, cosa che per altri deve essere probabilmente molto difficile...

continua...

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Sab 07 Lug 2012, 20:06

sacchi della spazzatura lasciati fuori casa, cani vaganti che li lacerano e spargono il contenuto in strada,
dopodiche' defecano, non solo i randagi ma anche quelli che hanno come padrone un thai che quando torna da lavorare apre il portone e li spedisce a calci in culo a cagare davanti alle case degli altri... e questa e' la norma;
poi ci ci sono gli eventi extra, capodanni (europeo, cinese, thai), feste di addio per il militare o per il tempio e qualsiasi altra cosa che secondo i thai meriti di essere festeggiata: si va dalla festicciola in cortile con un disturbo limitato a qualche schiamazzo e maleodore di cottura oltre la media, al karaoke in garage (con impianto audio da palazzetto) che termina all'alba, fino alla festa dalla mattina alla notte, che include un po' tutto il sopracitato e che ha luogo in zone comuni che per quel lasso di tempo vengono semi-privatizzate.
video girato da dentro casa, per capire e' necessario ascoltare l'audio


continua...

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  tagete il Dom 08 Lug 2012, 23:14

Se ho capito bene iniziano il festeggiamenti alle 7 del mattino! Incredibile!

tagete

Data d'iscrizione : 11.02.12
Località : Piemonte
Valutazione : 12
Messaggi : 49

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Lun 09 Lug 2012, 19:39

Nei casi di megafeste gli operai arrivano gia' il giorno prima al mattino e incominciano a piazzare i loro tendoni "a sentimento": se si ha la fortuna di essere li' prima dell'inizio si puo' ritardare la messa in opera di una mezzoretta al massimo, tanto quello che ci si sente dire e' che "boss home say Ok", ovvero il padrone di casa (che tecnicamente e' sempre un thai) ha dato il benestare, nulla importa che non abiti li' e quindi non ne subisca i disagi.
Ecco quindi che chi ha l'ingresso (o il posto auto) bloccato dal gazebo entra nella totale anarchia (ovvero peggio del solito) e parcheggia dove capita... se e' davanti casa tua... chissenefrega (a maggior ragione se sei un farang)

continua...

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Gio 31 Gen 2013, 12:44

effetti collaterali (cartacce), trasportati dal vento




continua...

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Gio 31 Gen 2013, 12:54




continua...

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  crisrodrigo il Gio 31 Gen 2013, 13:27

Oltre alle giornate dei "party", il problema strade bloccate/proprio posto auto occupato da altri si puo' presentare piu' spesso di quanto si possa credere, se i vicini di casa hanno 1 pickup e 2 scooter ma nel loro posto auto ci tengono i galli da combattimento



e' utopia aspettarsi comportamenti diversi da gente che, nonostante una casa completamente arredata si adagia cosi'


continua...

crisrodrigo

Data d'iscrizione : 19.11.11
Località : ต.หนองปรือ อ.บางละมุง จ.ชลบุรี
Valutazione : 160
Messaggi : 1265
Età : 46

Tornare in alto Andare in basso

Re: I vicini di casa

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 07:43


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum